Beauty: Nuove Maschere Monodose Pupa

Una novità Pupa che non vogliamo lasciarci scappare!
Non è più una tendenza solo coreana, tutte le beauty addicted hanno accolto questa tendenza e anche Pupa ha deciso di tentarci con le sue novità.
Stiamo parlando delle Maschere Viso Monouso, pratiche da usare, veloci, ma soprattutto efficaci!
Pupa ha lanciato una nuova linea di 5 diverse maschere in tessuto, ognuna creata per soddisfare e rispondere a diverse esigenze della pelle: Idratare, Opacizzare, Rassodare, Illuminare, Detossificare. Tutte realizzate seguendo alcuni criteri specifici: le Maschere Monodose Pupa sono realizzate con un sottile tessuto imbevuto di trattamento intensivo, che aderisce perfettamente al viso come una seconda pelle. Si tratta quindi di trattamenti che agiscono per un’azione intensiva e un risultato immediato. Tutte le formule sono studiate per essere ancora più delicate sull’epidermide: a basso rischio di allergie, dermatologicamente testate, senza parabeni, senza fragranza.
La gamma:
Maschera Idratante Viso, Idrate e Disseta
Disseta la pelle aumentando la riserva di idratazione grazie alla presenza di Acido Ialuronico ed Estratto di Riso.
Maschera Opacizzante Viso, Purifica e Opacizza
Arricchita con Estratto d’Iris d’Acqua dalle proprietà sebo-equilibranti e con Estratto di Tè Verde che aiuta a purificare la pelle.
Maschera Rassodante Viso, Rimpolpa e Leviga
Arricchita con Estratto di Bambù dalle proprietà anti-età ed elasticizzanti e con Acido Ialuronico idratante e rimpolpante.
Maschera Illuminante, Rivitalizza e Illumina
Regala una sferzata di luminosità e di freschezza immediata attenuando i segni di stanchezza grazie alle proprietà esfolianti dell’Acido Mandelico e idratanti dell’Acido Ialuronico.
Maschera Detossificante Viso, Purifica e Rivitalizza
Purifica la pelle da residui di inquinamento e make-up che la rendono spenta e opaca grazie alle proprietà dell’Estratto di Goji e di Uva Rossa.
Prezzo consigliato: € 4,90.

Noi le vorremmo provare tutte, per una sessione intensissima di spa casalinga… con quale iniziamo?

Lascia un commento